Mobilificio inagibile ma aperto

La Guardia di finanza di Camerino ha sequestrato un mobilificio dichiarato inagibile, ma in realtà rimasto operativo con i dipendenti al lavoro. Le Fiamme lo hanno scoperto durante i controlli sul rispetto delle norme sul lavoro e sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. L'intero stabile, 2.500 mq, era gravato da un'ordinanza del sindaco del 2016 che ne dichiarava l'inagibilità totale con categoria "E" (la più grave), con assoluto divieto di utilizzo. Ma i finanzieri hanno constatato non solo che che il fabbricato era aperto, con i dipendenti intenti alla lavorazione del legno, ma anche che la struttura era sorretta da pericolosissimi puntellamenti 'fai da te', sostegni in legno apposti in maniera approssimativa all'immobile. In un punto, in particolare, c'era una pila di tavole in legno una sopra l'altra fino al soffitto, per sostenere la travatura del capannone. Lo stabile è stato evacuato e sottoposto a sequestro penale. Denunciati l'amministratore dell'impresa e il proprietario dell'immobile.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Cronache Fermane
  2. Il Resto del Carlino
  3. Cronache Fermane
  4. Cronache Fermane
  5. Cronache Fermane

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montegiorgio

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...